EsteriFiorenzo BorghiIdeeItaliaNord e Centro AmericaPolitiche 2018

La Costituzione portoghese e il vincolo di mandato

Si cita spesso la Costituzione portoghese a proposito del vincolo di mandato per i membri del parlamento. Occorre però fare chiarezza. Il vincolo di mandato o mandato imperativo in senso proprio non è previsto nemmeno in Portogallo.  C’è il divieto di passare da un partito all’altro, ma non l’obbligo di votare o non votare la fiducia o attenersi alle decisioni del gruppo di appartenenza durante le votazioni sulle leggi. Pure in Portogallo il parlamentare rappresenta l’intera nazione e non solo i suoi elettori. Personalmente condivido l’idea di stabilire il divieto anche nella nostra Costituzione, pena la decadenza automatica dal parlamento, di passare da un partito all’altro. Ma sarei più prudente su eventuali limitazioni della libertà del parlamentare di votare in dissenso dal proprio gruppo di appartenenza. Non si può ridurre il parlamentare a un mero esecutore di ordini. Ecco cosa dice la Costituzione portoghese.
 
Artigo 160.º
Perda e renúncia do mandato

1. Perdem o mandato os Deputados que:

a) Venham a ser feridos por alguma das incapacidades ou incompatibilidades previstas na lei;
b) Não tomem assento na Assembleia ou excedam o número de faltas estabelecido no Regimento;
c) Se inscrevam em partido diverso daquele pelo qual foram apresentados a sufrágio;
d) Sejam judicialmente condenados por crime de responsabilidade no exercício da sua função em tal pena ou por participação em organizações racistas ou que perfilhem a ideologia fascista.

2. Os Deputados podem renunciar ao mandato, mediante declaração escrita.

Articolo 160
Perdita e cessazione dalla carica

1. Perdono il mandato i Deputati che:

a) Sono incapacitati a svolgere le proprie funzioni o sono per legge incompatibili.
b) Non si presentano in Assemblea o il numero delle assenze supera quello da regolamento;
c) S’iscrivono a un partito diverso da quello per cui erano stati eletti;
d) Sono condannati a una pena da un tribunale per un reato commesso nell’esercizio delle loro funzioni o prendono parte ad organizzazioni razziste o di ideologia fascista.

2. I deputati possono dimettersi dalla carica mediante dichiarazione scritta.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *