M5SNord e Centro AmericaPolitiche 2018

Condivido questa opinione di Vittorio Agnoletto

Condivido questa opinione di Vittorio Agnoletto sul movimento contro il cambiamento del clima. L’articolo completo lo trovate qui:

https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/03/17/clima-ho-partecipato-alla-manifestazione-di-milano-e-ne-sono-rimasto-impressionato/5043270/

“Ora questo movimento è corteggiato da tutto l’establishment, dai suoi megafoni e dalle autorità di tutto il mondo: come fosse un piccolo neonato ovviamente innocuo, da vezzeggiare a proprio piacere. Molti cortigiani di questi giovani sono proprio i responsabili dell’attuale situazione sociale e ambientale, oggi lusingano i ragazzi mentre cercano di nascondere i volti dei responsabili e di indirizzare il percorso verso obiettivi generici. Ma il tempo è di questi giovani; della loro capacità di autorganizzazione e di autodeterminazione. Se resisteranno, se riusciranno a trasformare le loro proteste in un movimento in grado di chiamare per nome le banche, le multinazionali responsabili del land grabbing, del water grabbing, della costruzione delle grandi dighe che obbligano centinaia di migliaia di persone ad abbandonare la propria casa, delle perforazioni petrolifere e di un modello di sviluppo fondato sugli idrocarburi; se arriveranno a individuare le colpe dei politici che sacrificano il futuro del nostro pianeta per i profitti stratosferici di un esiguo numero di persone; se metteranno al centro della loro azione il legame inscindibile tra la lotta alla povertà e un’iniqua distribuzione della ricchezza e la lotta per la difesa del pianeta: se tutto questo avverrà l’establishment e i suoi alfieri cominceranno ad attaccarli, a delegittimarli in ogni modo e quindi scatterà una repressione senza guanti di velluto”.

Fiorenzo

######################################

I share this opinion of Vittorio Agnoletto on the movement against climate change. The complete article can be found here:

https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/03/17/clima-ho-partecipato-alla-manifestazione-di-milano-e-ne-sono-rimasto-impressionato/5043270/

“Now this movement is being courted by all the establishment, by its megaphones and by the authorities of the whole world: as if it were a small, obviously innocuous, baby to be pampered at will. Many courtiers of these young people are precisely those responsible for the current situation social and environmental, today they are flattering young people as they try to hide the faces of those in charge and to direct the path towards generic goals, but time belongs to these young people, to their capacity for self-organization and self-determination. their protests in a movement capable of calling the banks by name, the multinationals responsible for land grabbing, water grabbing, the construction of large dams that force hundreds of thousands of people to leave their homes, oil drilling and a model of development based on hydrocarbons, if they will come to identify the faults of politicians who sac they ration the future of our planet for the stratospheric profits of a small number of people; if they put at the center of their action the inseparable link between the fight against poverty and an unfair distribution of wealth and the struggle for the defense of the planet: if all this will happen the establishment and its bishops will begin to attack them, to delegitimize them in every way and therefore a repression without velvet gloves will take place “.

Fiorenzo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *