ItaliaM5SNord e Centro America

Nino Di Matteo

“Noi dobbiamo lottare perché non si verifichi più che i magistrati non allineati – e sono tanti – vengano mortificati nelle loro legittime aspirazioni di carriera e abbandonati quando con le loro inchieste disturbano il potere. Questo è il contributo che ciascuno dei membri del Csm dovrà dare. Ora o mai più: è necessario dare un segnale di forte discontinuità”.

 

Nino Di Matteo

 

(Gli stanno impedendo in vari modi di portare avanti le sue inchieste. Ha dunque deciso di candidarsi al Csm nella lista che fa capo a Piercamillo Davigo. È un magistrato coraggioso e libero. Spero davvero che venga eletto).

 

https://www.ilfattoquotidiano.it/in-edicola/articoli/2019/06/26/contro-le-deviazioni-clientelari-cambiare-rotta-mi-candido-al-csm/5282106/

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *