Uncategorized

Mai più un caso George Floyd

La tragica fine di George Floyd, ucciso dall’agente di polizia Derek Chauvin il 25 maggio a Minneapolis, ha scosso l’America.

E sta generando tumulti violenti in varie città.

 

È già capitato altre volte in passato.

Ma sembra che l’esperienza non insegni nulla.

 

Una componente di razzismo e autoritarismo striscianti continua a essere presente nella polizia e in generale nella società americana.

E si manifesta in accanimento verso i soggetti più deboli.

 

Questo deve finire.

Deve prima di tutto cambiare la mentalità, la formazione, la cultura degli appartenenti alle forze dell’ordine, a cominciare dalle regole di ingaggio per quel che riguarda le tecniche di arresto.

Chi sbaglia deve essere cacciato e punito severamente.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *