M5s, cosa cambiare / 2

Il nuovo statuto approvato con un blitz senza alcuna discussione prima delle primarie 2018 concentra il potere nelle mani del capo politico e del suo staff. Chi ha congegnato quelle regole (sembra che a scriverle materialmente sia stato l’avvocato Lanzalone) ha ritenuto che una guida accentrata in poche mani potesse rendere più efficiente il m5s. […]

M5s, ora un nuovo capo politico *** M5s, now a new political leader

Un risultato negativo era nell’aria, ma non di queste proporzioni. Da attivista storico m5s, sono molto deluso. È una sconfitta netta, che giunge dopo un anno di governo in contemporanea con il trionfo di Salvini. Il contratto con la lega non è stato un buon affare. Ora non si può fare finta di niente e […]

No alla secessione dei ricchi.

No alla secessione dei ricchi Dopo le elezioni europe mi piacerebbe che il Governo Italiano riparta al lavoro immediatamente dal problema delle autonomie regionali. “La questione dell’autonomia regionale differenziata è una grande questione politica, che riguarda tutti gli italiani. Può portare ad una vera e propria secessione dei ricchi; spezzettare la scuola pubblica italiana; creare […]

Messina Denaro e la lotta alla mafia come priorità 

“La lotta alla mafia deve diventare il primo tema dell’agenda politica”. Lo ha dichiarato sabato 5 aprile a Perugia il procuratore antimafia Federico Cafiero de Raho. Concordo in pieno, da sempre. E mi permetto di aggiungere: la guerra alla corruzione e all’evasione fiscale organizzata. Qualcosa di buono è stato fatto negli ultimi mesi, come la […]

Stop al privilegio di Radio Radicale

Non mi associo alla numerosa schiera di coloro che in questi giorni condividono l’appello per “salvare Radio Radicale”. Salvarla da cosa? Dal taglio progressivo di un finanziamento pubblico, deciso dal governo, che di fatto la tiene in vita da 25 anni, in cambio della copertura degli eventi istituzionali, consentendole nel resto del palinsesto di fare […]